NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

CAI GAZZADA SCHIANNO

Sesto Pusteria - 12-3-2017
Marmolada
Marmolada
Giovedì, 20 Settembre

 freccia indietro  Home  icona pdf formato pdf

Considerata l’esponenziale diffusione che sta avendo l’escursionismo invernale con le ciaspole, attesa anche la dotazione di tali strumenti da parteAttrezzature per la sicurezza e la ricerca in valanga della nostra Sezione, si è ritenuto opportuno programmare alcune uscite didattiche finalizzate, sia all’utilizzo dell’Artva da parte di ciaspolatori e sciatori escursionistici, sia all’acquisizione di indispensabili competenze sulla sicurezza nell’andare in montagna.

Nella serata, in calendario per il 6 febbraio, verrà presentata la questione sotto l’aspetto teorico, mentre successivamente, in base all’innevamento, verrà steso un programma di brevi uscite (probabilmente nel pomeriggio del sabato ed in località vicine).

Qui trovate il testo della Legge della Regione Piemonte n.2 del 26.01.2009 relativa alle "Norme in materia di sicurezza nella pratica degli sport invernali da discesa e da fondo in attuazione della normativa nazionale vigente ed interventi a sostegno della garanzia delle condizioni di sicurezza sulle aree sciabili, dell'impiantistica di risalita e dell'offerta turistica" (modificato dalle leggi regionali n.7 del 12.03.2009 e n.22 del 7.08.2009).

Il comma 2 dell'art.30 (Sci fuori pista) detta le norme in materia di sicurezza che interessano direttamente scialpinisti, ciaspolatori ed escursionisti:

"I soggetti che praticano lo sci alpinismo, lo sci fuori pista e le attività escursionistiche, in ambienti innevati, anche mediante le racchette da neve, al di fuori dell'area sciabile e dei percorsi individuati e segnalati dai Comuni, sono tenuti a munirsi di appositi sistemi elettronici di segnalazione e ricerca, pala e sonda da neve per garantire un idoneo intervento di soccorso."

Si precisa comunque, che in attesa che la Giunta regionale approvi il provvedimento che ne determinerà modalità e criteri di attuazione, l'applicazione del comma 2 dell'art.30 sopraccitato è stata sospesa e con essa le relative conseguenze sanzionatorie: ciò si può dedurre dal documento emesso dalla Regione Piemonte qui in copia allegato.

Successivamente, l'art. 29 c.3 della legge della Regione Piemonte n. 30 del 4.12.2009 (B.U. 7.12.2009 n. 48): modifiche alla legge regionale 26.01.2009 n. 2 (Norme in materia di sicurezza nella pratica degli sport invernali da discesa e da fondo ...), ha introdotto queste variazioni:

Dopo il comma 2 dell'articolo 49 della l.r. 2/2009 sono inseriti i seguenti:

"2 bis. In deroga al comma 2, le disposizioni di cui all'articolo 18, comma 3, lettere a), c), d) ed f), si applicano a decorrere dal 31 maggio 2010. 

 2 ter. Le disposizioni di cui all'articolo 30, comma 2 e di cui all'articolo 35, comma 2, lettera i) si applicano a decorrere dalla pubblicazione della deliberazione della Giunta regionale di cui all'articolo 30, comma 2 bis e comunque dopo il 31 dicembre 2010."

Il comunicato del Gruppo Regionale CAI Piemonte

La Campagna permanente per la prevenzione degli incidenti in montagna 'Sicuri in Montagna' - Progetto del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.

Le pubblicazioni del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (scaricabili ad esclusivo uso personale dal portale sicurinmontagna.it). 

Pubblicazioni AINEVA - Associazione Interregionale Neve e Valanghe:

       Montagna Amica - Progetto prevenzione e sicurezza del Club Alpino Italiano - leggi e conserva il pieghevole

 

  I bollettini valanghe AINEVA - Guida all'interpretazione  Le pubblicazioni AINEVA - Le Valanghe Le pubblicazioni AINEVA: La Neve

alpe veglia lago bianco dolomiti18 rifugio ferioli18   monte faie18 corno bussola18